qualcosa di civile

A pochi metri da uffici che accolgono ogni giorno decine di invalidi, cioè persone che in genere hanno o potrebbero avere difficoltà a muoversi, le auto parcheggiate in maniera selvaggia impediscono l’accesso al marciapiede e occupano anche una parte della carreggiata. All’interno non c’è nessuno o se c’è qualcuno, questo ha una faccia che non so, non ha un’espressione che dica qualcosa, forse non ha ancora trovato un senso alla sua vita e non penso sia in grado di farlo. Ecco, se qualcuno vuole la guerra di civiltà si rivolga altrove che qui è terminata, e di civile c’è rimasta solo l’invalidità.