la dittatura

“Lui (Nibali, NdZ) è davvero il testimonial più bello che il ciclismo italiano possa esportare nel mondo. Peccato che in Italia, dove regna la dittatura del pallone, uno come lui non sia valorizzato fino in fondo”. (Fabio Sacchi)