Porca vacca!

Altro che Cronache gialle, si imparano più cose seguendo la corsa. Oggi tappa pirenaica con Aspin e Tourmalet: grande ciclismo? No. Majka se ne va da solo a vincere la tappa, quasi indisturbato. L’Astana sul Tourmalet seleziona il gruppo e fa fuori Fuglsang, il suo nuovo capitano, almeno a dar credito all’incredibile Vinokourov. Tutti si aspettano che Valverde e Nibali attacchino in discesa. Attacano? No. E allora spazio a psicologia, filosofia, etologia e linguistica. Ci accorgiamo di quanto sia strana e insondabile la psiche dell’uomo. Uno che vince tutto e al quale va tutto bene è sempre disponibile e affabile; ma quando poi perde e gli va tutto male non parla più con nessuno: che strano. Poi veniamo a sapere che il ct Cassani si chiede spesso che cosa pensano le mucche. E Martinello ci rivela che a lui le mucche stanno simpatiche. Infine scopriamo che al Tour l’espressione “Porca vacca!” non sempre è una generica esclamazione di disappunto.

Barguilvsmucche