LA ZERIBA SUONATA – La qualità della danza

Legs & Co. era un gruppo di ballerine che a Top Of The Pops, l’hit parade televisiva della BBC, tra il 1976 e il 1981, ballava sui pezzi degli artisti finiti in classifica in contumacia. Qualcuno per un motivo qualunque non poteva o non voleva partecipare alla trasmissione ma aveva un disco in classifica? Niente paura, intervenivano Legs & Co che la hit del momento la ballavano. L’hanno fatto anche con i Sex Pistols. Qui invece eseguono Egyptian reggae, un pezzo strumentale di Jonathan Richman, il campione del rock’n’roll irresponsabile, la versione infantile dei Velvet Underground, quello che se aspettava un uomo non era lo spacciatore ma il gelataio. Il reggae, poi, finché resta legato ai dreadlocks e al fumo è una cosa pallosa, ma può diventare interessante o divertente in mano ad altri, compreso un americano del Massacchussets che lo trasporta tra gli egiziani da barzelletta, e questa balletto, una decina di anni prima che le Bangles si mettessero a camminare come egiziani, aggiunge un tocco di irresistibile cialtroneria al tutto.

Se non l’hanno rimosso lo trovi qui.

Jonathan Richman è un personaggio unico ed è difficile pensare a suoi possibili eredi. Uno che potrebbe andarci vicino è Ezra Furman, però meno infantile e più glam, meno spensierato e più sfigato. Nel finale del video My Zero improvvisa un balletto che potrebbe ricordare Fabio Ferri in Salirò di Daniele Silvestri, però Furman è un professionista non del ballo ma della sfiga e ne viene fuori una danza approssimata.

I Future Islands sono un gruppo che è in giro da anni e fa un synth-pop che ricorda un po’ gli anni 80, niente di nuovo, ma quello che li caratterizza è il cantante Samuel T. Herring, con una voce che qualcuno potrebbe definire “nera” e soprattutto col suo istrionismo, l’interpretazione melodrammatica, i balletti mai visti, le movenze quasi animalesche (il soprannome Gorilla a lui starebbe meglio che a Greipel), che hanno conquistato David Letterman. E dal Late Show è tratta questa versione di Seasons.

Un pensiero su “LA ZERIBA SUONATA – La qualità della danza

I commenti sono chiusi.