2 cose che vorrei capire

Come tanti che stanno seguendo il Giro vorrei capire che cosa succede a Nibali, qua tutti fanno congetture. Di sicuro è stato troppo precipitoso Martinelli a Roccaraso a prendersi la responsabilità della prima tappa andata male, ma forse quello è un segno del clima che si respira nell’Astana, una squadra che deve vincere e deve rendere conto al governo. E poi dicono la Sky. Nibali dovrebbe pensare bene al suo futuro, se vuole correre per divertirsi e vincere o la priorità è l’importo dell’ingaggio. In tal caso va bene anche il misterioso sceicco del Bahrain. Ma continuando così lo Squalo rischia di essere preso più come uomo immagine che come ciclista con cui puntare seriamente a vincere.

Ma soprattutto vorrei sapere chi, e perché, alla RAI pensa che quando c’è il traguardo volante ci interessa piuttosto ascoltare di altre fughe, del recordman di evasioni dal carcere. Vorrei sapere se c’è qualcuno che davvero pensa che quando nel finale di tappa ci sono attacchi e contrattacchi e distacchi ci faccia piacere sapere di quel tale Pincherle che, con lo pseudonimo di Moravia, ha scritto un libro che comincia con la frase “Entrò Carla”, l’incipit tanto preso in giro da Cavazzoni, Celati, Nori e Benati.

valverde

Centrò Alejandro