Cartoline da Tommaso Labranca

Già qualche altra volta ho scritto che questo è un blog dove non ci sono risposte ma solo dubbi e domande. E la domanda di questa volta è semplice, si può dire che è di aritmetica: se dopo la morte di Tommaso Labranca per ogni sito di informazione subito una o due persone hanno scritto che lo conoscevano bene, lo stimavano, apprezzavano il fatto che era un uomo e uno scrittore libero, controcorrente, eccetera, e dicevano che ora gli mancherà, come mai quando neanche tre mesi fa Labranca ha inaugurato il Temporary Book Shop della sua casa editrice invece non c’era nessuno? Forse qualcuno non la racconta giusta?

Dicono che ha man mano cancellato quello che metteva su internet. Rimangono però molte cose su carta, libri innanzitutto, articoli su varie riviste e anche fanzine. E qualcuno conserverà ancora le cartoline con cui pubblicizzava le cose che faceva prima di diventare famoso.

CartolineLabranca