ti ritiri tu?

Ieri a Koksijde è stata annullata la tappa di Coppa del mondo di ciclocross per motivi di sicurezza, cioè c’era troppo vento in una zona di sabbia e dune. Escluso ogni legame tra quanto accaduto e il terrorismo islamico. Però in Belgio non sono rimasti senza ciclismo, perché c’era anche la 6 Giorni di Gent, che non solo è, tra le poche rimaste, la più prestigiosa, ma era anche la gara d’addio o forse no di Bradley Wiggins. A sentire alcuni giudizi frettolosi, sembra che qualsiasi obiettivo si sia posto il ciclista mod l’abbia poi centrato: Tour, cronometro olimpica, record dell’Ora, ritorno su pista con nuovo oro olimpico. Ma in realtà non è proprio così, perché ha fallito il Giro del 2013 e la Roubaix dell’anno scorso, tanto per dire. E per finire la carriera vincendo si era dato una doppia possibilità, due 6 Giorni da correre nella classica e plurititolata coppia con Cavendish: quella di Londra, nel Regno di cui è Sir, e non è il primo baronetto rock’n’roll, e quella di Gent, la città dove è nato dietro al padre seigiornista. A Londra gli hanno guastato la festa i belgi De Ketele De Pauw; e poi dicono che queste gare sono combinate. In attesa della 6 giorni belga De Ketele, col giovane Ghys, si è scatenato nell’americana di Coppa del Mondo, e quindi a Gent si prospettava dura. Poi gli organizzatori hanno pensato di accoppiare lo specialista più famoso, Iljo Keisse, col campione olimpico Elia Viviani. E alla fine la differenza tra le tre coppie è stata piccola, ma Wiggo e Cav ce l’hanno fatta. Tra parentesi, poiché non c’era Pozzato, qualcuno doveva arrivare ultimo ed è toccato proprio al giovane Ghys. Però alla fine Wiggins non ha escluso di continuare a correre, e in tal caso chissà quale obiettivo si porrebbe. Si andrebbe così ad aggiungere alla lista delle persone che avevano dichiarato di volersi ritirare dopo Rio e poi hanno cambiato idea: Giorgia Bronzini, Tatiana Guderzo, Emma Johannson, Purito Rodriguez, e pare che pure Hayao Miyazaki, anche se non è un ciclista, farà ancora un lungometraggio animato.

il-mio-vicino-totoro-1988