La metamorfosi del Giovane Holden

Se fosse musica sarebbe più o meno “Kafka plays Salinger” o viceversa.

Un mattino, al risveglio da sogni inquieti, Holden Caulfield si trovò trasformato in un enorme papero. Sdraiato nel letto si stiracchiò e poi si alzò senza problemi. Avendo rifiutato quella schifa proposta di lavoro come commesso viaggiatore non aveva niente da fare e, come tutte le mattine, se ne andò al parco a bighellonare.

lametamorfosiholden

 

Annunci