PERLINE DI SPORT – Guidone sulle pietre

Ieri scrivevo di Guido Bontempi. Famoso in Italia soprattutto per le vittorie nelle tappe dei grandi giri e nelle classiche italiane, ma non solo quelle per velocisti, Bontempi non ha mai vinto una cosiddetta “monumento”, ha fatto un secondo e un terzo posto a Sanremo, ma, prima della creazione della Coppa del mondo, quando anche le corse non incluse in quella challenge potevano superare abbondantemente i 200 km, ha vinto due Gent-Wevelgem, una Parigi-Bruxelles e il GP. di Harelbeke nel 1988, come si vede in questo servizio, rigorosamente non RAI, che allora in RAI non ne capivano di ciclismo belga, e con una musichetta in sottofondo rigorosamente anni ottanta.