LA ZERIBA SUONATA – Anna che non è italiana, proprio come Emiliana

Al negozio che frequento arrivano nuovi dischi usati, e non è un ossimoro, e mi incuriosisce un nome: Anna Luca; sarà italiana, no è tedesca, canta occasionalmente con i Club de Belugas, eurogruppo di jazz easy-latin-lounge-nu-retro-swing, che a riascoltarlo dopo aver sentito Anna.Luca (a volte scritto col punto in mezzo) ho l’impressione che i pezzi migliori siano proprio quelli da lei cantati. Da solista, ma non da sola, Anna Luca nel 2014 ha inciso Listen And Wait per la Chinchin. La sua voce ricorda un po’ quella di Emiliana Torrini, che non è italiana ma islandese, e la sua musica è più pop rispetto a quella del collettivo, perché dagli anni 90 si dice anche così, forse perché suona più “artistico”. Questa è Miracle Of Love, una canzone che potete cantare sotto la doccia, anche se non abitate in un loft che un collettivo di architetti tedeschi ha ricavato da un vecchio deposito di stoccafisso.

Direi che i pezzi migliori sono quelli dalle parti di Kate Bush Bjork e Torrini stessa, come Listen and wait. E se si deve listen ascoltiamo, ma wait cosa dobbiamo aspettare? Il prossimo disco? Va bene, ci sto.