La Zeriba Suonata – Vesuvius

Inventiamo una storia falsa, che tanto su internet chi se ne accorge. Sul finire dello scorso decennio il grande musicista michiga… michiganiano… michighanese, il grande musicista del Michigan Sufjan Stevens volò a Napoli perché l’avevano convinto che l’aria della solfatara di Pozzuoli avrebbe fatto bene alla sua gatta asmatica. Tornato a casa e abbandonata l’idea, che non aveva nemmeno avuto veramente, di dedicare un disco cadauno ad ogni Stato Unito, pensò di dedicarne uno alla Campania, inserendo nel titolo quella parola che qui sentiva spesso, e così nel 2010 incise l’album The Age Of Adz, che conteneva il brano Vesuvius. Poi qualcuno ha detto che “Adz” suona come “Odds” e il disco infatti è pieno di stranezze musicali, e io aggiungerei che gli artisti americani è meglio se girano alla larga da Napoli, come dimostrato dal triste caso di John Turturro e del suo film praticamente neomelodico.