La Zeriba Suonata – boom e ri-boom

Ci sono musicisti e ascoltatori che si fossilizzano su un solo genere o peggio su un solo periodo di un solo genere. Non è il caso di Le Forbici di Manitù, longevo gruppo sperimentale che tritura musica senza però renderla inascoltabile, anzi. Ed essendo longevi hanno avuto modo di ascoltare Mina nel suo periodo migliore, di prima che emigrasse al nord in cerca di fortuna, forse fiscale ma non ci interessa, e hanno pensato bene di proporre le loro versioni rumorose di alcuni classici della sciura Mazzini. Il risultato è un disco dal titolo geniale e ammonitorio, Zona Minata, pubblicato da A Simple Lunch. La copertina in tema e in tono è di Stefano Zattera, fumettista adatto alla bisogna, ma a ulteriore illustrazione dell’operazione sono annunciati video per ogni brano. Io per ora ho trovato solo Se c’è una cosa che mi fa impazzire, che prontamente vi sottopongo. Quando si dice gli anni del boom.