La Zeriba Suonata – minori

Ci sono musicisti che sembrano incapaci di scrivere brutte canzoni e anche i loro dischi minori sono quantomeno piacevoli da ascoltare. Prendiamo gli Everything But The Girl: Baby, The Stars Shine Bright del 1986 presumo sia uno di quei dischi che i critici definirebbero di transizione, scrivono che è troppo orchestrale, ma se mi arrabbio va a finire che dico che è un gran disco e anzi in quel genere lì un po’ jazzato un po’ danzabile un po’ retrò meglio loro anche degli Style Council di Paul Weller, il più snob dei working class heroes a partire dalla copertina di Our Favourite Shop. Comunque sia Baby eccetera contiene molte belle canzoni e poi la voce unica di Tracey Thorn fa il resto, lei può cantare samba folk trip-hop o drum’n’bass fa sempre la differenza. E insieme a lei anche i ciclisti diciamo minori, cioè i gregari dopo il loro lavoro o quelli semplicemente meno forti, compresa Puck Moonen, potrebbero cantare Non lasciarmi indietro.