La ragazza invisibile (quasi una zeriba suonata)

Una sera capito per caso sui titoli di testa di Rules Of Attraction e leggo tra gli altri il nome di Theresa Wayman e mi chiedo se si tratta di “quella” Theresa Wayman. Si, era proprio lei, la chitarrista delle Warpaint, e la si vede già nei titoli di testa. Poi appare un’attrice che somiglia molto a Jenny Lee Lindberg ma non è lei. In seguito faccio facili ricerche e scopro che quell’attrice è Shannyn Sossasom che è la sorella della bassista e agli inizi era anche lei nelle Warpaint ma lanciata da quel film è uscita dal gruppo e ha preferito una carriera d’attrice che sembra già nella fase discendente, mentre le ragazze canterine sono arrivate a essere il gruppo attuale preferito dalla Zeriba Illustrata. Poi ho visto per intero il film che Roger Avary, anche collaboratore di Tarantino, ha tratto da un romanzo di Bret Easton Ellis e che viene ritenuto il film più fedele allo spirito dello scrittore. Di BEE non ho letto niente e quindi mi astengo dal giudicare, è uno di quegli scrittori che piacciono ai critici musicali, che non è un buon segno, e il film non è certo un incentivo alla lettura: si racconta di ragazzi di un ateneo prestigioso che si drogano vomitano e fanno sesso con persone diverse da quelle da cui sono attratti e hanno degni genitori, insomma qui si parla dell’élite del centro del mondo e sono cose che devono per forza interessare tutti, non come le cose residuali di cui raccontano gli scrittori iperborei o quelli emiliani, e poi c’è anche la grande verità filosofica più volte sottolineata del nessuno conosce nessuno. Il film eccede in trucchetti fini a sé stessi, come le immagini mandate al contrario, e poi ha la colonna sonora con i pezzi giusti, dai PIL ai Cure dai Blondie alle Go-Go’s (qui il trailer). Ma dicevo di Theresa Wayman, la graziosa attrice una tantum, che per fortuna ha poi scelto la carriera musicale, qui interpreta la ragazza innamorata del protagonista che risulta praticamente invisibile in quel puttanaio generale e a circa metà del film – ATTENZIONE, SEGUE SPOILER – si suicida, e che debba farlo lei tra tante sgallettate non è una cosa simpatica.

A sinistra Jenny Lee Lindberg col suo basso, a destra Shannyn Sossamon e Theresa Wayman in una immagine del film.