in caccia

Lo so che più di una volta ho citato notiziole di gossip ciclistico, riportate soprattutto da Het Nieuwsblad, ma penso che in quei casi venivano proposte come tali, niente di più. Però, visti il successo sociale di Puck Moonen e quello delle bellezze italiane in altre discipline che non so quanto pubblico attirino davvero verso gli sport da loro praticati, e avendo trovato in Italia una ragazzina giovane carina e vincente come Letizia Paternoster, il sito rosa ne propone spesso e volentieri dei video e addirittura ieri ha fatto una diretta instagram di cui ho visto solo un paio di estratti. Forse gli estratti non erano rappresentativi di tutto quello che si è detto in diretta, lo spero, ma mi chiedo a che pro tante domandine insulse del tipo chi è il ciclista più bello, mare o montagna, pub o discoteca, sneakers o tacchi: questo può portare davvero pubblico al ciclismo o semplicemente la rosea è uscita in caccia di clic? E se qualcuno attratto dall’avvenenza della Paternoster si mette a seguirla, sai poi che delusione se si aspetta una cosa tipo Uomini e donne e trova invece una americana madison che in tv difficile si capisca qualcosa, forse solo nei velodromi, con la regia che non ci si raccapezza, i lanci gli sprint e le cicliste che escono in caccia, ma non di uomini né di followers, “solo” del giro di vantaggio.

E nonostante tutto rimane la gara più spettacolare su pista.