La Zeriba 10 – L’uomo che amò Gatta Ansante

Solo di recente ho scoperto che Sufjan Stevens ha scritto delle canzoni per il film lacrimevolmente corretto Chiamami col tuo nome, e se qualcuno solo nell’occasione ha ascoltato quello che è uno più importanti musicisti del primo quinto di secolo penserà che la sua musica sia tutta chitarrine e strumentini a cordicelle. ERRORE, Sufjan invece è sempre cangiante ed eclettico al punto da far uso anche del famigerato autotune, e poi negli ultimi anni ha collaborato con musicisti jazz, contemporanei ed elettronici. Prendiamo ad esempio All Of Me Wants All Of You, il brano incluso nell’album Carrie & Lowell del 2015, dedicato ai genitori di Sufjan, e qui ne approfittiamo per ricordare che il padre collaborò alla creazione dell’etichetta personale Asthmatic Kitty il cui nome è un’omaggio a Sara, gattina asmatica trovatella, e a chi chiede se questo nome non sia di cattivo gusto quelli dell’etichetta rispondono: “Il nome onora Sara e tutti gli esseri imperfetti bisognosi di amore e di una casa, come i musicisti”. L’album Carrie & Lowell è forse il più affine musicalmente alle canzoni per quel film, ma dal vivo Stevens se gli garba ne può proporre una versione più ritmata ed elettronica che pare quasi trip-hop, prima di partire per una nuova diversa avventura.

La gente che frequenta Sufjan Stevens è strana (ancorché già deliziosa ospite di questa rubrica) e a guardarlo bene pure lui è un po’ strano.

 

Un pensiero su “La Zeriba 10 – L’uomo che amò Gatta Ansante

I commenti sono chiusi.