a occhi chiusi

Se volete che il prezzo di un libro sia direttamente proporzionale al numero di pagine, alla lunghezza delle storie e al tempo di lettura, allora le Logosedizioni non fanno al caso vostro, perché i loro volumi cartonati sono da intendersi più come libri d’arte: belle illustrazioni per brevi storie che si leggono in pochissimo tempo. Io ho fatto un’eccezione per Lorenzo Mattotti che seguo da una 40ina di anni e che è ai vertici delle mie preferenze da quando la Corazzata Anselmo II entrò nella baia dell’Isola di Sant’Agata. Per una collana dedicata ad attività umanitarie Mattotti ha disegnato Blind, una storia che descrive il passaggio dalla cecità alla vista, da un bianco e nero, più macchie che figure, che ricorda il suo Hänsel e Gretel, ai suoi pastelli coloratissimi. Avevo visto un’anteprima su internet ma “dal vivo” è un’altra cosa e comunque spesso i libri di Mattotti li compro a occhi chiusi, e tutti dovrebbero poterli vedere, poi se non gli piacciono quello è un altro discorso.