La Zeriba 10 – tempo di recupero

Capita di distrarsi, soprattutto a una certa età. In genere quando c’è qualche ospite interessante nei dischi vado a informarmi ma c’ho messo 3 anni per accorgermi che uno dei miei pezzi preferiti degli anni 10 non era cantato dall’autrice Kelly Lee Owens ma dalla norvegese Jenny Hval, per me sconosciuta, ma poco male e andiamo subito a recuperare il tempo perduto. La ragazza dal cognome che vai a sapere come si pronuncia è in giro già da qualche anno, fa musica elettronica eterea, agli inizi più folk poi più dance, sempre interessante, ma quello che mi ha colpito di più è questa trascinante versione di Female Vampire al Primavera Sound Festival 2016, che a me che non seguo festival e concerti sembra, tra quelle famose, la rassegna più interessante.

Qui Bassotuba c’è.