La Zeriba 10 – dal materialismo all’anti-materia

Tim Gane ha attraversato i secoli, cioè è passato da quello vecchio a quello nuovo come tanti, però sembra molto lontano il suo primo gruppo, quei McCarthy che negli anni 80 facevano irruento agit-pop marxista. Poi nei 90 c’è stata la svolta col retrofuturismo degli Stereolab e il loro pop elegante che miscelava ma non agitava melodie geometriche, ritmi periodici, musica da film, kraut-rock soprattutto Kraftwerk, anni 60 in particolare il futuro come lo vedevano negli anni 60. Dopo gli Stereolab, ammesso che si siano mai sciolti, Tim Gane negli anni 00 ha collaborato con l’elettivamente affine Sean O’Hagan e poi negli anni 10 ha formato i Cavern Of Anti-Matter, che hanno continuato a fare più o meno quel tipo di musica, forse più orientati al rock e con meno parti vocali, di sicuro senza la voce celestiale di Laetitia Sadier. Ascoltate per farvene un’idea

Melody in high feedback tones

Poi se potete trattenervi un po’ di più c’è quest’altro pezzo che sfiora la decina di minuti.

Void Beat