organi fluttuanti

Da quando la mia edicola di riferimento ha chiuso credo di aver comprato solo lo speciale di Linus sul Giro d’Italia. Stamattina mi incuriosiva il nuovo numero di Internazionale per il fumetto di Zephyr, che poteva non essere la solita stupidata che il settimanale propone da un po’ di tempo con la pomposa dicitura graphic journalism, e soprattutto un articolo di Chimamanda Ngozi Adichie, che non è parente di Tao Geoghegan Hart. Quindi sono uscito per comprarlo approfittando dell’ultimo giorno prima che la zona arrossisca ma dopo pochi metri mi ero quasi pentito perché c’era gente dappertutto e in particolare fuori ai bar sembrava che stessero festeggiando. Poi di pomeriggio pare che abbiano festeggiato esplicitamente stappando bottiglie e la stessa cosa pare è successa nelle altre città della regione. So che comportamenti imprudenti o strafottenti ci sono anche altrove ma non è un caso se l’espressione “chiagnere e fottere” è stata coniata qui. Ma del resto nel weekend ci si riposa, poi da lunedì si ritorna alla dura attività delle lamentazioni.