In principio erano davvero le mutande

Le avevano annunciate, semmai qualcuno le aveva auspicate, sono arrivate le manifestazioni di piazza degli esercenti e dei ristoratori, e ci è scappato anche qualche scontro, che finirà per mettere in crisi quelli di destra che dovranno scegliere se simpatizzare per le partite IVA o per i tutori dell’ordine preferibilmente nuovo. Non è che dall’altra parte stanno messi meglio perché se qualcuno si sente in dovere di schierarsi deve scegliere tra Letta e Renzi. Qualcuna non è voluta scendere in piazza così come si trovava e ha voluto indossare una pelliccia casomai l’intervistassero ed è andata proprio così, ma non generalizziamo. Quello che trovo curioso è che alcuni negozi di abbigliamento hanno messo in vetrina biancheria intima o articoli sportivi perché i negozi che vendono questa merce possono stare aperti, ma loro dicono di averlo fatto per protesta. E’ comprensibile che sia solo per protesta, se uno vende alta moda non può abbassarsi a vendere tute e mutande. Però fino a pochi mesi fa si predicava la flessibilità, ma come spesso accade in Italia si predica sempre per gli altri, e infatti si esce tranquillamente in zona rossa e se si incontra un telegiornalista ci si lamenta che c’è troppa gente in giro. E poi non c’erano pure le famose sfide del terzo millennio? Un millennio dura mille anni, e non è detto che queste sfide dovevano arrivare subito, e non è detto che dovevano presentarsi come sfide legate alle tecnologie, e infatti si sono presentate in forma di epidemia medievaleggiante. E allora ammettete che non eravate pronti per quelle sfide di cui vi riempivate la bocca, confessate che non sapete adattarvi a vendere per asporto, che non volete abbassarvi a vendere le mutande, e che quando parlavate di flessibilità vi riferivate solo agli schiavi.

Pure questo blog è poco flessibile e non vuole esporre mutande, ma del resto anche Puck Moonen ci ha dato un taglio con le foto di una volta e in attesa di vincere il mondiale fa la vita da ciclista, una vita diciamo “ritirata”: 61 km di gara ad oggi.