Gente che ci rimangono male

C’è gente che c’è rimasta male per il ritiro di Caleb Ewan, la famiglia Merckx ha detto che non ha rispetto per il Giro, ma forse Calebino, oltre a vincere tappe in tutti e tre i grandi giri, punta anche a battere il record di Cipollone che partecipò a otto Tour e l’unica volta che non si ritirò andò fuori tempo massimo ma almeno in Italia nessuno ci rimaneva male.

Pare quasi che qualcuno ci sia rimasto male che Mohoric dopo il salto mortale non si è fatto male, si chiedono com’è possibile che non si è rotto neanche un osso. Dovrà scusarsi socialmente pure lui come Ewan?

C’è gente, quelli della Bora, che ci sarebbero rimasti male se, dopo aver tirato a tutta per tutta la tappa per riprendere la fuga e disperdere un po’ di velocisti, poi Sagan non vinceva. Invece poi Sagan ha vinto battendo gli UAE che hanno tentato una variazione sul tema con Molano che è scappato dicendo a Sagan prova a prendermi se ci riesci e Gaviria che seguiva lo slovacco per poi uscirgli dalla scia e invece poi non è uscito, e però è stata più spettacolare la volata al traguardo volante con abbuoni vinta da Evenepoel anzi no da Bernal anzi no da Evenepoel anzi no da Narvaez.

C’è gente che ci rimangono male quando iniziano a dimenticare le cose e dicono che stanno diventando vecchi, ma si possono consolare pensando a Sagan che a 31 anni non ricorda più come ha festeggiato sul traguardo solo 5 minuti prima.