Wordepress

Negli ultimi giorni noto una diminuzione dei post pubblicati, preceduta da un periodo di articoli tendenti al depresso. Non so se è solo una coincidenza, se sono aumentati i casi di covid tra i bloggers, o i casi di semplici influenze e malanni stagionali come quelli che stanno decimando le squadre ciclistiche, o al contrario la bella stagione dopo due anni di clausura spinge molti ad uscire abbandonando il mondo virtuale. O sarà colpa della guerra, ma in tal caso non è il caso, perché in questo conflitto con ambizioni mondiali i due capi belligeranti si devono impegnare molto per uguagliare il numero di morti della guerra civile, si fa per dire, nel Rwanda che pure lasciò indifferente l’occidente. Io comunque resto qua, scrivo disegno metto musica e faccio quello che mi piace, al limite parlo da solo che a una certa età dicono è normale.